Flagellazione 42 è la quarantaduesima tesi interpretativa della celebre tavola urbinate di Piero della Francesca, conservata nella Galleria Nazionale delle Marche, tra i gioielli d’arte del Palazzo Ducale di Federico di Montefeltro.

 L'analisi condotta da Duccio Alessandri svela gli enigmi celati nel dipinto che hanno appassionato tanti storici, storici dell'arte e semplici ricercatori alla luce di una nuova prospettiva: quella della presenza di schemi della geometria sacra - provenienti da civiltà di antichissima origine e confluiti in successivi ambiti filosofico-esoterici fino a connettersi con i principi esoterici delle Accademie neoplatoniche del periodo - utilizzate dal pittore con accuratezza estrema e restituiti dall'autore attraverso una puntuale ricostruzione.

L'analisi giunge anche ad altre sorprendenti conclusioni sia per la datazione dell'opera, ancora sconosciuta, sia per l'identificazione dei tre personaggi ritratti in primo piano – in particolare del giovane biondo a piedi scalzi – resa possibile dalla collaborazione della Polizia Scientifica di Ancona e realizzata con le più attuali tecniche informatiche per la identificazione di persone.

Duccio Alessandri ha lavorato a Milano dal 1961 al 1964 come grafico nell’editoria. In quel periodo ha studiato disegno, pittura e tecnica dell’affresco alla Scuola del Castello. Nel 1964 è emigrato in Sud Africa dove ha lavorato come art director in varie agenzie pubblicitarie. Nel tempo ha sviluppato un profondo interesse per lo Yoga, approfondito in India presso il Ramamani Iyengar Yoga Institute guidato da B.K.S. Iyengar. Nel 1990 è tornato in Italia stabilendosi in Urbino dove insegna pratica yoga e si dedica a studi sul Rinascimento italiano.

 

 

     L'autore al lavoro con un consulente

Test per l’identificazione dei personaggi fatto dall’autore. Pag. 62
 

 

Restituzione in pianta del pavimento del pretorio della Flagellazione, Wittkover and Carter. Pag. 143

 

Cristo in gloria che emerge dalla
Vesica Piscis, miniatura medievale. Pag. 66

 

Assisi, chiostro della Cattedrale di San Francesco: lapide di uno dei Maestri Comacini. Pag. 143

 

 

 

 

Rassegna Stampa

Blog

Serie di quadrati discendenti
a radice quadrata pag.96

 

 

 

 

 

 

 

Carta Natale astrologica di Martin Lutero
che usa la stessa serie
di quadrati discendenti. Pag. 97